Farina di Castagne della Garfagnana

9,0018,00

Prezzo al Kg €18

Svuota

Descrizione

La Farina di Castagne di Bravi Andrea è fatta con castagne raccolte in castagneti nei comuni della Garfagnana e della Media Valle del Serchio in provincia di Lucca.

Le testimonianze più antiche della presenza del castagno nelle montagne lucchesi risalgono ad alcuni rari documenti del VII – VIII secolo d.C.; a partire dal 1400, con il progressivo aumentare della popolazione, crebbe anche l’importanza del castagno tanto che la sua coltivazione subì un incremento notevole fino a raggiungere il suo apice all’inizio dell’ 800.

Il castagno definito anche “albero del pane” perché i suoi frutti hanno sfamato intere popolazioni montane, è stata parte integrante della vita della gente di montagna.

La Farina di Castagne della Garfagnana ha un colore che varia dal bianco fino all’avorio scuro; il sapore è dolce e caratterizzato da un leggero retrogusto amarognolo; il profumo è quello delle castagne e la consistenza risulta fine al tatto e al palato.

Nella Valle del Serchio  a memoria d’uomo è sempre stata prodotta, un tempo era considerata l’alimento base delle classi umili; le tecniche di produzione sono rimaste pressoché invariate nei secoli.

Per produrla dopo l’eliminazione dei frutti non integri, le castagne vengono poste ad essiccare nel “metato”, su cannicci di legno, per almeno 40 giorni; quindi vengono sottoposte a battitura e selezione per eliminare i frutti bacati e quelli che non presentano caratteristiche ottimali; la molitura avviene in mulini con macina di pietra e la farina ottenuta viene stoccata e infine confezionata.

Questa tipica farina della Garfagnana viene utilizzata per fare la polenta dolce, il castagnaccio, i necci, i biscotti ed altri dolci.

La Castagna e i suoi valori nutrizionali

Le castagne sono un frutto estremamente utile alla nostra dieta, tipico dell’autunno lo possiamo trovare in natura facilmente in molti boschi incontaminati come quelli della Garfagnana.  Nel medioevo venivano considerate “afrodisiache” e sono per molto tempo state considerate dei cereali che crescevano sugli alberi proprio per le loro peculiarità.

Oggi sappiamo che fanno molto bene, sono prive di colesterolo e 100 grammi contengono il 7% di proteine, 84% di carboidrati e solo il 9% di lipidi. Inoltre sono una grandissima fonte di potassio offrendono ben 395mg, 0,9mg di ferro, 30mg di calcio e grazie anche agli 81mg di fosforo sono un toccasana per gli studenti o tutti coloro che devono usare molto il cervello. Oltre a questo contengono importanti sali minerali per la salute e molte fibre utili all’intestino.

Sono molto usate dai Celiaci in quanto non contengono glutine e in coloro che soffrono di anemia e hanno una grande concetrazione di acido folico.

La farina di Castagne in cucina

Farina di Castagne della Garfagnana
Farina di Castagne della Garfagnana

Questa farina è estremamente duttile perchè può essere usata sia per i dolci che per preparazioni salate come ad esempio la pasta fatta in casa, gnocchi (mischiandola all’impasto della patata), la polenta, i necci, i biscotti,  il pane o la focaccia.
In Toscana uno degli usi più frequenti è il castagnaccio con la ricotta. Un dolce cotto normalmente in forno. In altre parti d’Italia viene chiamato Baldino o Pattona. Viene reso più ricco rispetto alla ricetta tradizionale con pinoli o uvetta o noci o entrambe e servito con rosmarino in molti casi nonostante sia un dolce.  Noi vi abbiamo lasciato la nostra ricetta o meglio, la ricetta di Nonna Liliana.

Il Castagnaccio, la ricetta di Nonna Liliana

Ingredienti

Farina di Castagne.

Conservare in luogo fresco e asciutto.

Prodotto e confezionato da Bravi Andrea Sillicano Camporgiano (LU).

Informazioni aggiuntive

PesoN/A
Peso

0,5 kg, 1 kg