Perché evitare salumi in gravidanza

Insaccati e affettati sono una tentazione irresistibile ma durante la gravidanza alcuin sono vietati. Eppure sappiamo che molte di voi donne in dolce attesa non vorreste rinunciare del tutto a qualche peccato di gola n questo senso.

L’importante è fare qualche distinzione e scegliere i salumi più adatti, tenendosi alla larga da quelli meno indicati a favorire il buon andamento della gestazione. Perché si consiglia generalmente di evitare i salumi in gravidanza, fatte salve le dovute eccezioni? La proibizione riguarda principalmente i salumi crudi che espongono al rischio di contrarre la toxoplasmosi. Si tratta di un’infezione molto temuta in gravidanza per l’eventualità che possa trasferirsi al feto e comportare gravi danni al suo sviluppo.

 

Sono incinta: quali salumi posso mangiare?

Al bando, dunque, salumi come bresaola, salame, prosciutto crudo, capocollo, pancetta, speck e tutti i prodotti non precedentemente sottoposti a cottura, ma esclusivamente a processi di salatura, affumicatura e stagionatura. Attenzione inoltre alle preparazioni cotte che prevedono l’aggiunta di questi ingredienti. Durante la cottura, infatti, potrebbero non raggiungere la temperatura necessaria a neutralizzare il parassita. Prosciutto cotto, porchetta cotta al forno, mortadella, salsicce e wurstel bolliti, così come affettati di pollo o tacchino, specie se di buona qualità, possono essere consumati con più tranquillità. In linea generale, la scelta di ridurre al minimo, o cercare di evitare i salumi in gravidanza rappresenta una buona abitudine alimentare. A causa dell’elevato contenuto calorico e di grassi, infatti, andrebbero sostituiti di preferenza con prodotti più magri: un’ottima alternativa è ad esempio la fesa di tacchino cotta. Gli insaccati, inoltre, hanno spesso un’elevata quantità di sale e possono contenere sostanze poco salutari quali nitriti, nitrati e conservanti in dosi eccessive.

Bambini piccoli quali sono i salumi più sicuri e nutrienti

Grande attenzione al processo di lavorazione e alla composizione dei prodotti va posta anche nella dieta dei bambini. In generale è bene preferire gli alimenti biologici e quei salumi che, oltre ad essere nutrienti e appetibili per i più piccoli, risultino sicuri e facilmente digeribili. Nello svezzamento e nelle prime fasi di crescita è meglio scegliere il prosciutto cotto senza polifosfati, conservanti e coloranti, e introdurre progressivamente e con moderazione bresaola e prosciutto crudo, stando massimamente attenti al processo di masticazione e di deglutizione.

Related Posts


Il pranzo di Natale secondo noi

Ormai ci siamo. Manca veramente pochissimo al giorno più significativo dell’anno. Se siete in cerca di idee e spunti su cosa preparare per un gustoso pranzo di Natale, ecco qui di seguito qualche piccolo suggerimento che speriamo possa esservi di ispirazione. E soprattutto un pochino di informazioni sulle origini di questa che è la festa […]

18.12.2017

Cotechino in omaggio per ogni ordine superiore a 25 €

E visto che a Natale siamo tutti più buoni… Da lunedì 18 Dicembre a domenica 24 Dicembre per ogni ordine superiore a 25€ avrete in omaggio un Cotechino da 300 g. circa, offerta valida sia per chi acquista online che per chi acquista nel nostro negozio a Gombitelli!

18.12.2017

Magie di Natale – Massarosa – 17 Dicembre 2017

Ed anche quest’anno vi aspettiamo a Massarosa, al mercatino di Natale, Magie del Natale; come sempre con i nostri migliori prodotti e con un sacco di novità targate 2017; oltre ai nostri prodotti potrete acquistare le nostre confezioni natalizie!

15.12.2017

Comments


0
Connecting
Please wait...
Invia il messaggio

Ci Spiace, non siamo al momento online. Lasciaci un messaggio, ti ricontatteremo il prima possibile.

Il tuo Nome
* Email
* Descrivi la tua richiesta
Fai login

Need more help? Save time by starting your support request online.

Il tuo nome
* Email
* Descrivi il tuo problema
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lascia un commento sul nostro servizio clienti.

Che voto dai al nostro servizio clienti?