Salumi per arricchire le tavole natalizie

Come sempre quando arriva Natale all’ultimo ci siamo dimenticati di qualcuno perché spesso non abbiamo idee anche se oggi la cosa più importante è regalare cose utili.

Utili e sfiziose. E cosa c’è di meglio che vedersi recapitare un bel cesto con tante cose buone? Senza niente togliere ai cesti natalizi confezionati che si possono acquistare nei supermercati è ovvio che regalare un cesto di qualità ha un significato diverso.

Non un regalo, fatto tanto per fare, ma pensato appositamente per quella persona. Per questo il Salumificio Gombitelli mette tanta attenzione nel preparare i suoi cesti e i pacchi regalo.

C’è anche da dire che spesso le persone sono un po’ pigre e si limitano ad acquistare le “solite cose”. Con la fantasia delle creazioni del Salumificio Gombitelli, che innova sempre e cerca sapori e soluzioni sempre più interessanti per il palato, si potrà dare una sferzata di novità a qualsiasi tavola.

Dal lardo rosa di Gombitelli, a tutti gli affumicati che, con la loro affumicatura naturale, conquisteranno tutti. E ancora il più richiesto “Il Rigoletto” con la sua preziosa erba cipollina, la salsiccia spalmabile, la mortadella di Gombitelli.

A Gombitelli l’aria è piena di profumi del bosco ma un lieve sentore marino arriva l’ addolcisce. Siamo nel borgo di Gombitelli  che si trova sul crinale del Monte Calvario, a circa 400 metri di altitudine sulle colline che dividono la Valle della Freddana e la Valle della Pedogna.

Origini antiche tanto che lo  troviamo citato già nel 984 tra i beni del Vescovado di San Martino. Un borgo sorto intorno ad un castello che nel corso dei secoli fu espugnato e poi distrutto. Ecco cosa state regalando insieme ai salumi: la storia di un borgo e di una famiglia operosa.

Tante i cesti e le possibilità per fare un regalo che non sia un nuovo inutile oggetto ma qualcosa che serve e dona piacere e che potrà rendere più ricca la tavola di Natale.

Carrello
Torna su