Pubblicato il

Salsiccia e Rosticciana in Umido con Polenta

[vc_row][vc_column][vc_column_text]prodotti__50

Ed ecco a voi un classico ed intramontabile piatto della cucina toscana, la Salsiccia e Rosticciana in Umido con la Polenta, un secondo piatto, ma diciamo più un piatto unico che fa parte della storia culinaria della nostra regione; ne esistono diverse varianti e oggi vi voglio proporre la ricetta che faceva la nostra nonna Maria, nel vecchio ristorante di Famiglia.[/vc_column_text][vc_custom_heading text=”Prodotti usati in questa ricetta” font_container=”tag:h3|text_align:left” use_theme_fonts=”yes”]

[/vc_column][/vc_row]

Salsiccia e Rosticciana in Umido con Polenta

Salsiccia e Rosticciana in Umido servita con Polenta Formenton 8 File.
Preparazione 20 min
Cottura 1 h
Tempo totale 1 h 20 min
Portata piatto unico, secondo piatto
Cucina toscana
Porzioni 6 persone

Ingredienti
  

Polenta

  • 4 litri acqua
  • 2 cucchiaio sale grosso
  • 2 cucchiaio olio d'oliva extra vergine
  • 1 kg Farina Formenton 8 File

Salsiccia e Rosticciana in Umido

  • 700 gr. rosticciana a tocchetti piccoli
  • 5 n. Salsicce
  • 2 cucchiai olio d'oliva extra vergine
  • 1 bicchiere vino bianco
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • 700 gr polpa di pomodoro
  • 6 foglie salvia
  • 1 rametto rosmarino

Istruzioni
 

Preparazione Polenta

  • Mettere in una pentola grande 4 litri di acqua e portarla a bollore, aggiungere 2 cucchiai di sale grosso e due cucchiai di olio extravergine d'oliva.
  • Aggiungere poco alla volta 1 Kg di farina gialla mescolando continuamente, facendo attenzione a non formare grumi (bioccoli come si dice in Toscana).
  • Continuare la cottura a fuoco basso mescolando continuamente e sempre nello stesso verso, la polenta è già cotta dopo 40 minuti ma il massimo della sua bonta lo dà dopo almeno un'ora di cottura.
  • Servire sul tradizionale tagliere di legno.

Salsiccia e Rosticciana in Umido

  • Scaldare l'olio in una padella capiente e soffriggere la cipolla dopo averla tagliata non troppo sottile.
  • Sbriciolare una salsiccia e farla rosolare per un paio di minuti.
  • Aggiungere la rosticciana e le 4 salsicce rimaste tagliate a metà e a fiamma alta far rosolare per bene.
  • Sfumare con il vino.
  • Aggiungere la polpa di pomodoro, la salvia, il rosmarino, salare e pepare. (attenzione a non salare troppo che la salsiccia già contiene sale, al limite regolare di sale a fine cottura).
  • Cuocere a fuoco basso per un ora e verificare la cottura della rosticciana (dovrebbe iniziare a staccarsi dall'osso), regolare eventualmente di sale.

Finale

  • Servire la Polenta insieme alla carne in umido.
Tried this recipe?Let us know how it was!

Pubblicato il

La Zuppa di Farro

[vc_row][vc_column][vc_column_text]prodotti__62

Il piatto che vi presentiamo oggi è un classico della Toscana, la Zuppa di Farro, una zuppa a base di Farro, Fagioli Borlotti e Fagioli Cannellini con soffritto di Sedano, Carota e Cipolla e l’aggiunta di Carote e Patata a dadini.

La Zuppa di Farro è un piatto gustoso, nutriente e salutare.[/vc_column_text][vc_custom_heading text=”Prodotti usati in questa ricetta” font_container=”tag:h3|text_align:left” use_theme_fonts=”yes”]

[/vc_column][/vc_row]

La Zuppa di Farro

Zuppa di Farro, Fagioli, Patate e Carote.
Preparazione 15 min
Cottura 1 h 30 min
Tempo totale 1 h 57 min
Portata primo piatto, Zuppa
Cucina toscana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 500 gr. misto legumi e cereali per Zuppa di Farro
  • 4 cucchiai olio d'oliva extra vergine
  • 1 n. patata grande
  • 3 n. carote
  • 1 n. costola di sedano
  • 1 pezzetto cotenna di Lardo
  • 2 litri brodo vegetale

Istruzioni
 

  • Mettere a mollo il misto cereali e legumi della Zuppa di Farro per 12 ore.
  • Tagliare finemente una cipolla, una carota e una costola di sedano e metterlo a soffriggere con i 4 cucchiai d'olio nella pentola.
  • Tagliare una patata e due carote a tocchetti.
  • Aggiungere al soffritto il misto cereali/legumi dopo averlo scolato, 2 litri di brodo e a fiamma alta aspettare che prenda il bollore.
  • Appena prende il bollore aggiungere le patate e le carote a dadini e la cotenna del lardo, poi appena riprende il bollore mettere la fiamma molto bassa.
  • Dopo un'ora di cottura assaggiare per vedere il livello di cottura e quando è cotto regolare di sale e pepare; togliere la cotenna del lardo (e darla al cane se lo avete).
  • Servire ben caldo con un filo d'olio extravergine d'oliva buono e una grattata di pepe.
Tried this recipe?Let us know how it was!

Pubblicato il

Costine e Bistecche in Teglia

[vc_row][vc_column][vc_column_text]prodotti__116

Avete voglia di mangiare una bella grigliata ma fuori piove? O magari il vostro amministratore di condominio non vi permette di accendere un barbecue in terrazza?

Niente paura, la ricetta che vi presentiamo si avvicina molto a una grigliata di Costine e Bistecche di maiale, ma anzichè cuocerle sulla brace sono cotte in un comune forno elettrico.[/vc_column_text][vc_custom_heading text=”Prodotti usati in questa ricetta” font_container=”tag:h3|text_align:left” use_theme_fonts=”yes”]

[/vc_column][/vc_row]

Costine e Bistecche in Teglia

Costine e Bistecche speziate cotte nel forno di casa.
Preparazione 10 min
Cottura 45 min
Tempo totale 55 min
Portata secondo piatto
Cucina toscana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 2 n. bistecchine di maiale
  • 8 n. costine di rosticciana
  • 4 cucchiai olio d'oliva extra vergine
  • 2 rametti rosmarino
  • 2 spicchi aglio
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. aromi per cucina

Istruzioni
 

  • Disporre in una teglia le due bistecchine tagliate a metà e le costine di rosticciana, cospargere con gli Aromi da Cucina, pepe e sale e aggiungere rosmarino, aglio e l'olio; mescolare bene il tutto prima di infornare.
  • Scaldare il forno a 200°C. su ventilato e infornare, far cuocere per 45 minuti girando ogni tanto la carne, verificando il livello di cottura.
  • Servire appena sfornato, accompagnato dal contorno che preferite.

Note

Se abitate nella nostra zona potete passare nel nostro negozio a Gombitelli, Camaiore (LU) ad acquistare la carne di maiale per questa ricetta, abbiamo sempre carne di maiale di prima scelta e ben frollata.
Tried this recipe?Let us know how it was!

Pubblicato il

Arista di Maiale al Forno

[vc_row][vc_column][vc_column_text]prodotti__114

Oggi vi proponiamo un classico della cucina italiana, l’Arista di Maiale al Forno; è il secondo preferito dagli italiani la domenica o i giorni di festa; spesso accompagnato dalle patate al forno e da un buon bicchiere di vino rosso.[/vc_column_text][vc_custom_heading text=”Prodotti usati in questa ricetta” font_container=”tag:h3|text_align:left” use_theme_fonts=”yes”]

[/vc_column][/vc_row]

Arista di Maiale al Forno

Preparazione 20 min
Cottura 2 h
Tempo totale 2 h 20 min
Portata secondo piatto
Cucina Italian
Porzioni 5 persone

Ingredienti
  

  • 1,2 kg lonza di maiale con osso
  • 1/3 bicchiere olio d'oliva extra vergine
  • 30 gr. burro
  • 4 spicchi aglio
  • q.b. brodo vegetale
  • 1 bicchiere vino bianco
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • 1 cucchiaio farina
  • q.b. erbe aromatiche

Istruzioni
 

  • Disossare l'arista di maiale (o farla disossare dal macellaio se non siete capaci), e praticare un taglio dal lato dell'osso come nella foto.
  • Tritare due spicchi d'aglio e cospargere l'arrosto, e l'interno del taglio con gli aromi da cucina, il trito di aglio, il sale e il pepe.
  • Legare con cura l'arrosto come nella foto.
  • Far scaldare l'olio e il burro in una padella, aggiungere l'aglio e rosolare su ogni lato l'arrosto, senza forarlo con la forchetta, a fiamma alta.
  • Sfumare con il vino e lasciare evaporare.
  • Scaldare a 200°C. il forno statico, mettere l'arrosto in una teglia col liquido di cottura, aggiungere pepe, sale ed erbe aromatiche e fare andare per 10 minuti.
  • Unire due mestoli di brodo caldo, abbassare la temperatura a 180°C., coprire con carta stagnola e far andare per 30 minuti.
  • Togliere la carta stagnola e aggiungere via via il brodo quando stà per asciugarsi, far andare per altri 30 minuti ; il tempo di cottura dipende dal diametro e dalla grandezza dell'arrosto; o usate l'esperienza o un termometro per arrosti (l'arista è cotta a 72°C. al centro).
  • Cotta la carne prelevarla e tenerla da parte, prelevare anche il fondo di cottura e farlo restringere in padella con la farina, dopo averlo filtrato con un colino fine.
  • Togliere l'osso (e darlo al cane se lo avete) e servire l'arrosto a fette con la salsa ottenuta.

Note

Togliere l'arista dal frigo 3 ore prima della cottura per cuocerla quando è a temperatura ambiente.
Se abitate nella nostra zona potete passare nel nostro negozio a Gombitelli, Camaiore (LU) ad acquistare la carne di maiale per questa ricetta, abbiamo sempre carne di maiale di prima scelta e ben frollata.
Tried this recipe?Let us know how it was!

Pubblicato il

Asparagi Avvolti nel Prosciutto

[vc_row][vc_column][vc_column_text]prodotti__58-Modifica-3

Oggi vi presentiamo una ricetta molto semplice e gustosa, gli Asparagi con Prosciutto, cotti nel forno, un modo originale di gustare gli asparagi, una verdura dal gusto particolare che viene esaltato dalla sapidità del Prosciutto Saporito.[/vc_column_text][vc_custom_heading text=”Prodotti usati in questa ricetta” font_container=”tag:h3|text_align:left” use_theme_fonts=”yes”]

[/vc_column][/vc_row]

Asparagi con Prosciutto

Asparagi sbollentati, avvolti nel Prosciutto Saporito e cotti in forno.
Preparazione 10 min
Cottura 20 min
Tempo totale 30 min
Portata secondo piatto
Cucina toscana
Porzioni 2 persone

Ingredienti
  

  • 400 gr. asparagi
  • 150 gr. Prosciutto Saporito

Istruzioni
 

  • Sbollentare gli asparagi in una asparagiera o al vapore (io preferisco usare la vaporiera); toglierli al dente.
  • Tagliare la parte finale degli asparagi (quella dura), ed avvolgere ogni asparago con una fettina sottile di prosciutto.
  • Disporre un foglio di carta forno su una teglia e poggiarci gli asparaci ben distanziati.
  • Scaldare il forno a 200 gradi ventilato e fare andare gli asparagi per dieci minuti, o almeno finchè il prosciutto prende colore.
  • Con delicatezza appoggiarli in un piatto e servire caldi.

Note

Se volete rendere la ricetta più gustosa (ma meno light) potete aggiungere tra gli asparagi e il prosciutto del formaggio a vostra scelta.
Tried this recipe?Let us know how it was!

Pubblicato il

La Zuppa Rustica

[vc_row][vc_column][vc_column_text]prodotti__48

Il piatto che vi presentiamo oggi è un classico della Toscana, la Zuppa Rustica; è una zuppa nella quale si fanno bollire il misto di legumi e cereali della Zuppa Rustica nel brodo insieme ad una patata fatta a dadini;  a parte si fa un soffritto con aglio, rosmarino, salvia e concentrato di pomodoro.

Questa zuppa di legumi e cereali è preparata secondo il metodo tradizionale; è un piatto salutare e nutriente oltre che molto gustoso.[/vc_column_text][vc_custom_heading text=”Prodotti usati in questa ricetta” font_container=”tag:h3|text_align:left” use_theme_fonts=”yes”]

[/vc_column][/vc_row]

La Zuppa Rustica

Zuppa di legumi, cereali e patate con soffritto di aglio, rosmarino e salvia.
Preparazione 15 min
Cottura 1 h 30 min
Tempo totale 1 h 57 min
Portata primo piatto, Zuppa
Cucina toscana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 500 gr. misto legumi e cereali per Zuppa Rustica
  • 4 cucchiai olio d'oliva extra vergine
  • 1 n. patata
  • 1 cucchiaio crema di lardo
  • 2 litri brodo vegetale
  • 3 rametti rosmarino
  • 8 foglie salvia
  • 3 spicchi aglio
  • 50 gr. concentrato di pomodoro

Istruzioni
 

Cottura Zuppa

  • Sciacquare più volte il misto legumi/cereali e metterlo a mollo in abbondante acqua per 12 ore.
  • Tagliare la patata a dadini.
  • Prendere una pentola capiente e metterci il brodo, aggiungere la patata e il misto legumi/cereali dopo averlo scolato.
  • Far cuocere a fuoco lento per un'ora, poi controllare la cottura ed eventualmente portarla a termine.

Preparazione Soffritto

  • Sciogliere nell'olio la Crema di Lardo e metterci a soffriggere la salvia, il rosmarino e l'aglio; soffriggere molto lentamente.
  • Quando l'aglio comincia a prendere colore aggiungere il concentrato di pomodoro e fare andare per cinque minuti a fuoco basso, poi spengere.

Finale

  • Quando al zuppa sarà cotta mettere un colino a maglie fine sopra la zuppa e versarci il soffritto, con un mestolo schiacciare il soffritto piano piano per farlo assorbire alla zuppa.
  • Servire ben calda, con o senza pane abbrustolito, con aggiunta di olio extravergine d'oliva buono e pepe.
Tried this recipe?Let us know how it was!

Pubblicato il

Zuppa alla Garfagnina

[vc_row][vc_column][vc_column_text]_NIK1902_prodotti

Il piatto che vi presentiamo oggi è un classico della Toscana, esattamente della Garfagnana, un’area della provincia di Lucca compresa tra le Alpi Apuane e la catena principale dell’Appennino Tosco Emiliano; territorio dalla grande tradizione gastronomica.

E’ una zuppa di legumi e cereali preparata secondo il metodo tradizionale, piatto salutare e nutriente oltre che molto gustoso.[/vc_column_text][vc_custom_heading text=”Prodotti usati in questa ricetta” font_container=”tag:h3|text_align:left” use_theme_fonts=”yes”]

[/vc_column][/vc_row]

Zuppa alla Garfagnina

Preparazione 15 min
Cottura 1 h 30 min
Tempo totale 1 h 57 min
Portata primo piatto, Zuppa
Cucina toscana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 500 gr. misto legumi e cereali per zuppa garfagnina
  • 4 cucchiai olio d'oliva extra vergine
  • 1 n. cipolla rossa
  • 1 n. patata
  • 1 n. carota
  • 1 costola sedano
  • 1 cucchiaio crema di lardo
  • 2 litri brodo vegetale

Istruzioni
 

  • Sciacquare più volte il misto legumi/cereali e metterlo a mollo in abbondante acqua per 12 ore.
  • Tritare il sedano, la carota e la cipolla, e mettere a soffriggere in una pentola capiente dove avete messo a scaldare l'olio e un cucchiaio di crema di lardo.
  • Tagliare la patata a cubetti e aggiungerla al soffritto insieme al misto legumi/cereali scolati e al brodo.
  • Fare andare a fuoco basso, dopo un'ora assaggiare per verificare il livello di cottura, e portarla a termine sempre a fuoco basso.
  • A cottura ultimata togliere un terzo della zuppa e frullarlo con il minipimer e riunere il tutto.
  • Servire ben caldo con pane tostato e agliato, un filo di Olio Extravergine di Oliva buono e pepe.
Tried this recipe?Let us know how it was!

Pubblicato il

Fusilloni con Patate e Salsiccia

[vc_row][vc_column][vc_column_text]_NIK1851_prodotti

Oggi vi presentiamo un primo piatto ricco e gustoso, i Fusilloni con Salsiccia e Patate, guarniti con Pecorino Stagionato nelle Noci; nel nostro paese, Gombitelli, si usa da sempre condire la pasta e la polenta con Salsiccia e verdure.[/vc_column_text][vc_custom_heading text=”Prodotti usati in questa ricetta” font_container=”tag:h3|text_align:left” use_theme_fonts=”yes”]

[/vc_column][/vc_row]

Fusilloni con Patate e Salsiccia

Primo Piatto a base di Fusilloni con Salsiccia e Patate.
Preparazione 15 min
Cottura 30 min
Tempo totale 45 min
Portata primo piatto
Cucina toscana
Porzioni 2 persone

Ingredienti
  

  • 100 gr. salsiccia
  • 1 rametto rosmarino
  • 2 foglie salvia
  • 1 n. cipolla rossa piccola
  • 1 cucchiaio olio d'oliva extra vergine
  • 2 spicchi aglio
  • 100 ml vino bianco
  • 150 gr. patate
  • q.b. sale
  • 160 gr. fusilloni
  • q.b. sale
  • q.b. pecorino a scaglie

Istruzioni
 

  • Togliere il budellino alla salsiccia e spezzettarla grossolanamente.
  • Lavare la salvia e il rosmarino e tritarlo finemente con la mezzaluna.
  • Tritare la cipolla, schiacciare l'aglio e soffriggerli in una padella con l'olio.
  • Unire la salsiccia e farla rosolare a fiamma viva girando spesso con un cucchiaio di legno finchè non avrà preso colore. Unire quindi il tritino e mescolare accuratamente.
  • Sfumare con il vino e farlo evaporare, poi spegnere il fuoco e togliere l'aglio.
  • Sbucciare la patata e tagliarla a cubetti di un centimetro di lato.
  • Portare a bollore in una pentola abbondante acqua, salarla e buttarvi le patate assieme alla pasta.
  • Prima di fine cottura della pasta togliere un mestolo d'acqua di cottura e metterlo nella padella del condimento, scolare la pasta al dente e saltarla nella padella del condimento a fiamma vivace per qualche minuto, girando di frequente.
  • Servire immediatamente cospargendo con un'abbondante macinata di pepe e le scaglie di Pecorino.

Note

Visto che sia la Salsiccia che il  Pecorino Stagionato nelle Noci contengono sale, usare poco sale nell'acqua di cottura della pasta.
Tried this recipe?Let us know how it was!

Pubblicato il

Spaghetti Cacio e Pepe

[vc_row][vc_column][vc_column_text]_NIK1781_prodotti

Oggi vi presentiamo un classico della cucina italiana, gli Spaghetti Cacio e Pepe, la ricetta è originaria del Lazio ma noi da buoni campanilisti toscani apporteremo una piccola modifica utilizzando il Pecorino Toscano Dop Stagionato al posto del Pecorino Romano.[/vc_column_text][vc_custom_heading text=”Prodotti usati in questa ricetta” font_container=”tag:h3|text_align:left” use_theme_fonts=”yes”]

[/vc_column][/vc_row]

Spaghetti Cacio e Pepe

Primo piatto a base di Spaghetti, Pecorino e Pepe.
Preparazione 10 min
Cottura 20 min
Tempo totale 30 min
Portata primo piatto
Cucina Italian
Porzioni 2 persone

Ingredienti
  

  • 60 gr Pecorino Toscano Dop Stagionato
  • 1 cucchiaio olio d'oliva extra vergine
  • q.b. pepe nero macinato fresco
  • 160 gr. spaghetti

Istruzioni
 

  • Grattugiare il pecorino, tenerne da parte una manciata per decorare e mettere il resto in una ciotola.
  • Preparare una padella dove condire la pasta e metterci dentro l'olio ed un'abbondante macinata di pepe.
  • Lessare la pasta in abbondante acqua salata; poco prima di scolarla, aggiungere un mestolo di acqua di cottura nella ciotola con il formaggio, poca alla volta, mescolando con una forchetta fino ad ottenere una crema densa.
  • Accendere il fuoco sotto la padella e scolare la pasta al dente; metterla nella padella e unire la crema di formaggio; mescolare accuratamente.
  • Mettere nei piatti, cospargere con il pecorino tenuto da parte, una bella macinata di pepe e servire immediatamente.
Tried this recipe?Let us know how it was!

Pubblicato il

Maltagliati con Pancetta e Piselli

[vc_row][vc_column][vc_column_text]_NIK1664_prodotti

La ricetta che vi presentiamo oggi è un primo piatto a base di Maltagliati conditi con Pancetta e Piselli, piatto tipico toscano, facile e veloce da preparare ma molto gustoso e nutriente…[/vc_column_text][vc_custom_heading text=”Prodotti usati in questa ricetta” font_container=”tag:h3|text_align:left” use_theme_fonts=”yes”]

[/vc_column][/vc_row]

Maltagliati con Pancetta e Piselli

Ricetta classica toscana a base di Maltagliati con Pancetta e Piselli.
Preparazione 15 min
Cottura 30 min
Tempo totale 45 min
Portata primo piatto
Cucina toscana
Porzioni 2 persone

Ingredienti
  

  • 1 n. cipolla rossa piccola
  • 100 gr. piselli congelati o freschi
  • 200 ml. brodo vegetale
  • 1 cucchiaio olio d'oliva extra vergine
  • 50 gr. pancetta accoppiata
  • 50 ml. vino bianco
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • 160 gr. maltagliati

Istruzioni
 

  • Tritare finemente la cipolla.
  • In una padella scaldare l'olio e far soffriggere la cipolla.
  • Tagliare la pancetta a cubetti ed unirla al soffritto e farla rosolare a fuoco vivace.
  • Sfumare con il vino.
  • Aggiungere i piselli e farli rosolare per un paio di minuti, quindi unire un mestolo di brodo, una macinata di pepe e far cuocere a fiamma media scoperto per 15 minuti; se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo, aggiungere altro brodo; a fine cottura assaggiare e regolare di sale.
  • Lessare la pasta in abbondante acqua salata, scolare al dente e saltarla in padella.
  • Guarnire con una spolverata di pepe e servire ben caldo.

Note

Ovviamente a piacere si possono utilizzare altri tipi di pasta, per questa ricetta noi consigliamo la nostra Pancetta Stesa, ma si può usare tranquillamente la Pancetta Accoppiata o la Pancetta Scotennata; o volendo anche la Guancia al Pepe.
Tried this recipe?Let us know how it was!

Pubblicato il

Penne con Salsiccia e zucchine

[vc_row][vc_column][vc_column_text]NIK_9316_843NIK_9316ricette-3

Oggi vi presentiamo una ricetta della nostra famiglia, è un primo piatto semplice e gustoso che già i nostri nonni mangiavano in estate quando si raccoglievano le zucchine.

A Gombitelli è uso comune condire la pasta con salsiccia e verdure di stagione.[/vc_column_text][vc_custom_heading text=”Prodotti usati in questa ricetta” font_container=”tag:h3|text_align:left” use_theme_fonts=”yes”]

[/vc_column][/vc_row]

Penne con Salsiccia e zucchine

Penne con Salsiccia, zucchine e pecorino stagionato.
Preparazione 10 min
Cottura 20 min
Tempo totale 30 min
Portata primo piatto
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 320 gr. penne
  • 2 cucchiai olio oliva extra vergine
  • 2 n. Salsicce fresche
  • 400 gr. zucchine
  • 80 gr. pecorino stagionato
  • 2 spicchi aglio
  • 1/2 bicchiere vino bianco

Istruzioni
 

Preparazione condimento

  • Scaldare in una padella capiente due cucchiai d'olio e rosolarci i due spicchi d'aglio dopo averli schiacciati.
  • Togliere il budello alle salsicce, sbriciolarle e rosolarle per circa dieci minuti a fuoco medio.
  • Sfumare con il vino bianco, lasciare evaporare e spegnere il fuoco.

Cottura pasta

  • Portare a bollore l'acqua in una pentola capiente, salarla e metterci le zucchine tagliate a tocchettini.
  • Dopo cinque minuti che cuociono le zucchine buttare la pasta e portarla a cottura.

Finale

  • Scolare la pasta e le zucchine e unire con il condimento, versare il tutto in una pirofila e mettere sopra il pecorino grattugiato, servire caldo.
Tried this recipe?Let us know how it was!

Pubblicato il

Paccheri con Ragù di Salsiccia

Ed oggi vi presentiamo un classico della cucina Toscana, i Paccari con il Ragù di Salsiccia; questo sugo a differenza dei tradizionali ragù di carne non necessita ore di cotture ma in massimo una mezz’ora è pronto.

Utilizza la Salsiccia di Gombitelli che è adatta a questa preparazione.

Prodotti utilizzati in questa ricetta

Paccari con Ragù di Salsiccia

Paccari trafilati al bronzo conditi con Ragù di Salsiccia.
Preparazione 20 min
Cottura 30 min
Tempo totale 50 min
Portata primo piatto
Cucina toscana
Porzioni 2 persone

Ingredienti
  

  • 150 gr salsiccia
  • 1 n. rametto di rosmarino
  • 1 n. cipolla rossa piccola
  • 1 cucchiaio olio d’oliva extra vergine
  • q.b. pepe nero macinato
  • 250 ml. passata di pomodoro
  • 50 ml. vino bianco
  • 160 gr. paccari
  • q.b. sale
  • 20 gr. parmigiano reggiano grattugiato
  • q.b. zucchero

Istruzioni
 

  • Rimuovere il budello alla salsiccia e sbriciolarla.
  • Lavare e tritare il rosmarino con una mezzaluna.
  • Mettere a soffriggere in una padella la cipolla tritata con l’olio.
  • Far soffriggere la cipolla dolcemente, quindi alzare la fiamma ed unire la salsiccia, un cucchiaino di rosmarino tritato, una spolverata di pepe e farla uniformemente colorire a fiamma media.
  • Sfumare con il vino e farlo evaporare. (Evaporato il vino se volete rendere la pietanza più leggera potete inclinare la padella e togliere un po’ di grasso in eccesso)
  • Unire la passata di pomodoro e un pizzico di zucchero; lasciar riprendere il calore e cuocere per 15 minuti a fiamma bassa coperto e mescolando di tanto in tanto. A fine cottura regolare di sale ma solo dopo averlo assaggiato perché la salsiccia contiene già il sale.
  • Bollire la pasta in abbondante acqua salata, scolare al dente e saltare in padella col sugo.
  • servire caldo insieme al Parmigiano grattugiato.
Tried this recipe?Let us know how it was!