Posted on

Consigli e ricette per il menù delle feste con prodotti artigianali toscani

Ogni anno, la stagione invernale e le ricorrenze natalizie rappresentano l’occasione ideale per trascorrere momenti piacevoli e sereni. Il palinsesto delle vacanze natalizie è sempre molto simile a se stesso, ma proprio in ciò sta la sua forza. Di anno in anno ritroviamo parenti e amici, qualcuno si aggiunge e qualcuno si è perso, ma la voglia di stare bene insieme, mettendo per un attimo da parte difficoltà e incomprensioni, fa sempre capolino. Il buon cibo, quello che stimola i sensi e stuzzica la curiosità, è in questo senso una piccola grande panacea, il collante essenziale per trascorrere bene insieme le cene

Cena Natale: consigli economici per occasioni speciali

Dalle serate in compagnia degli amici – che spesso cominciano intorno al 20 dicembre, al pranzo di famiglia del giorno di Natale. Cosa c’è nei menù delle feste quest’anno? Con quale spirito andiamo a pensare a cosa offrire ai commensali? I pranzi, le cene, sono momenti dedicati alla condivisione, all’allegria ma anche al gusto. Procediamo lasciando spazio all’inventiva per elaborare un menù di Natale ricco di sapori, di aromi e di fantasia.

ricettapulenta4

Il Menù di Natale quest’anno parla toscano

Per stupire i tuoi ospiti con una selezione di ricette di Natale invitanti e deliziose, inizia a progettare con anticipo il menù del pranzo natalizio o della cena della vigilia. Puoi farlo scegliendo ingredienti di alta qualità, garantiti per la freschezza, la genuinità e la provenienza. I sapori intensi e gustosi della Toscana offrono un’ampia scelta di possibilità per un menù di Natale originale e prelibato, con il valore aggiunto dei prodotti tipici italiani. Il Salumificio Triglia propone un vasto assortimento di prodotti artigianali di alta qualità, perfetti per realizzare in pochi semplici passi deliziose ricette di Natale, impreziosite dai sapori della tradizione.

Scopri le specialità, le eccellenze della salumeria toscana, e lasciati conquistare dal gusto e dalla fantasia, scegliendo quest’anno di preparare gli antipasti per Natale a base di salumi toscani. Puoi provare a creare piatti saporiti e invitanti, crostini, tartine, carpacci, insalate, primi piatti, polente e secondi al forno. Come? Semplice, quando si hanno a disposizione prodotti dal gusto unico, capaci di sprigionare profumo e sapore investendo le nostre tavole con delicatezza, andiamo sul sicuro.

Dalla nostra abbiamo tutta la sicurezza e la genuinità di uno storico marchio come Triglia, che ha saputo mantenere intatte le tradizioni locali. Il Salumificio Triglia propone salumi artigianali e prodotti tipici pensati per valorizzare gli antichi sapori con spirito innovativo, per arricchire il tuo pranzo di Natale con originalità.

ricettapulenta3

Idee antipasto per il pranzo di Natale con i salumi del Triglia

Per offrire un antipasto saporito e diverso dal solito, prova alcune delle preparazioni del Triglia.
La crema di lardo al tartufo ad esempio, morbida e dall’aroma raffinato, ideale per preparare gustosi crostini. Oppure il filetto al pepe, una specialità magra e invitante per i nostri palati che è spesso accompagnato da fette di pane integrale. Preparato con il lombo del suino, il filetto si presta per essere condito con un filo d’olio e va ad arricchire l’offerta degli antipasti o dei secondi, se ben conciato con scaglie di parmigiano o pecorino stagionato, insalata ed altre crudité di verdure.

Come non citare il salame. È un antipasto immancabile nel menù di Natale, ricco di gusto e gradito a tutti. Il Salumificio Triglia lo propone in tante irresistibili varianti, al tartufo, ai funghi, alle noci, ai pistacchi, alle olive e ai pinoli, l’ultima novità nella produzione. Il salame artigianale è adatto anche ad un aperitivo tra amici, accompagnato magari da prosecco fresco.
Per i palati più esigenti invece ci sono prodotti come il Cuor di Penitente e il Prosciutto Penitente, che vengono preparati dal salumificio con procedimenti in uso da oltre due secoli. Rigorosamente stagionati per 24 mesi, questi salumi ottengono un gusto pieno e unico e possono essere presentati come antipasto di Natale, tagliati a fettine sottili, magari insieme al pane toscano e ad un vino dell’Oltrepò Pavese.

cotechino4

Primi piatti Menù di Natale: quando la carne di maiale è protagonista

Il maiale rappresenta oggi una delle carni rosse più magre e nutrienti. La sua versatilità nelle preparazioni in cucina lo rendono uno dei possibili protagonisti delle nostre cene delle feste.

Sorprendi i tuoi invitati presentando come primo piatto per il pranzo di Natale o per la cena della Vigilia qualcosa di diverso dal solito. Scegli un formato di pasta piuttosto grosso, rigatoni, paccheri, tagliatelle larghe, meglio se pasta fatta in casa. Vanno benissimo anche gli gnocchi di patate. Preparali con un sugo di salsiccia e pomodoro magari, pancetta e carciofi, oppure lasciati persuadere dal gusto forte e delicato di una pancetta e zucca.
Se preferisci un risotto morbido e gustoso, preparalo con salsiccia fresca e radicchio o, in alternativa, prova la polenta, tagliata a fette e fritta in padella, impreziosita con crema di lardo al tartufo.

ricette__01cotechino

Gli intramontabili secondi piatti a base di carne di maiale

Più adatto a Capodanno che a Natale, ma sempre gradito, è il cotechino, preparato artigianalmente dal Salumificio Triglia, adatto ad accompagnare lenticchie stufate o purè di patate. Piacevole per la delicatezza e la morbidezza, è anche l’arista di maiale al forno, cucinata con erbe aromatiche e accompagnata da patate o da un purè gustoso, arricchito magari con qualche pezzetto del mitico Scoppolato di Pedona, un formaggio di latte vaccino dal sapore eccezionale.

Infine, alla farina di castagne aggiungi l’olio di oliva, unite noci, pinoli e rosmarino. Insieme al classico panettone, puoi presentare sulla tavola di Natale un magnifico Castagnaccio, completando il tuo pranzo con la dolcezza rustica della Toscana, una delle regioni più belle d’Italia.

prodotti__351